Lo scrigno di Atrus
Benvenuto nel nostro forum !!

Per aprire lo scrigno
e visualizzare ogni contentuto
devi registrarti
o effettuare il login

doppiaggio e videogames....

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

doppiaggio e videogames....

Messaggio  Cookie il Dom 30 Giu 2013 - 3:26

paperino paperino 
apro il topic con una risata (amara), che con questo video sorge spontanea insieme alla domanda: com'è possibile non rendersi conto di questo scempio????
Anche se non conosco il gioco, non credo gli abbiano fatto un gran favore.....

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Non so voi, ma io faccio molto caso ai doppiaggi , sia originali che( a maggior ragione) tradotti.
E' vero che quando un'avventura è brutta resta tale, ma ci sono anche casi di giochi discreti massacrati da doppiatori improvvisati con accenti regionali o toni improbabili. I primi che mi vengono in mente sono Culpa Innata e Aurora - The Secret Within, abbandonati per insofferenza ...
Sono perdonabili quelli prodotti a basso costo da sviluppatori indipendenti, ma imperdonabili gli altri!
Ricordate qualche esempio dei peggiori o dei migliori? Che ne dite di trovare qualche video, tanto per rinfrescare la memoria...?!


PER CHI VOLESSE POSTARE UN VIDEO DA YOU TUBE, BASTANO POCHE E SEMPLICI MOSSE :
- TROVA IL VIDEO Te 
- CLIC ALLA VOCE CONDIVIDI (SOTTO AL VIDEO)
- CLIC ALLA VOCE CONDIVIDI QUESTO VIDEO, POI COPIA IL CODICE CHE VEDI
- CLIC SULL'ICONA DI YOU TUBE NELL'EDITOR DI TESTO, E INCOLLA IL CODICE PRELEVATO
- CLIC SU INSERT

Poll

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Cookie
ADMIN-FELINA
ADMIN-FELINA

Messaggi : 2647
Data d'iscrizione : 07.03.11

http://loscrignodiatrus.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: doppiaggio e videogames....

Messaggio  struzzo il Lun 1 Lug 2013 - 2:13

Chiaramente la voce del narratore non appartiene a un italiano, si intuisce dal modo in cui viene pronunciata l'ultima parola, "traccia"....
Si tratterebbe di capire se questo gioco sia stato prodotto a basso costo oppure no. Certo che in mancanza di un doppiatore (o pseudo tale) di lingua madre sarebbe molto più dignitoso, e probabilmente più economico, adottare l'uso di sottotitoli.

Non amando i giochi molto parlati non ricordo episodi di "s"doppiaggio eclatanti, a parte la patetica interpretazione del personaggio principale di Atlantis 4 o 5 ad opera della figlia di Mastroianni.... sl 

_________________
" e infine....
alla porta di quale palazzo mi hanno condotto, nella sera al termine del mio viaggio?"


Rhem nunc et semper
avatar
struzzo
SUPER-GAMER


Messaggi : 2663
Data d'iscrizione : 08.06.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: doppiaggio e videogames....

Messaggio  luna il Lun 1 Lug 2013 - 2:57

Purtroppo su YouTube non ho trovato il video doppiato in italiano, ma ricordo che il peggior doppiaggio che abbia mai sentito è stato quello di "The moment of silence", un bel gioco rovinato completamente da quella voce soporifera.... snoop  

Comunque su YouTube trovate dei video esilaranti proprio su questo argomento! Vere e proprie top ten.... rido
avatar
luna
SUPER-GAMER


Messaggi : 739
Data d'iscrizione : 09.01.12
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: doppiaggio e videogames....

Messaggio  Cookie il Lun 1 Lug 2013 - 3:46

E' vero Luna..... l'avevo cercato anch'io, senza successo BEH 

Brava Stru, avevo dimenticato Atlantis 3!!
E' bizzarro che non esistano video in italiano nè di TMOS nè di Atlantis 3....non li avranno rimossi entrambi, per la vergogna? Tszg

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Cookie
ADMIN-FELINA
ADMIN-FELINA

Messaggi : 2647
Data d'iscrizione : 07.03.11

http://loscrignodiatrus.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: doppiaggio e videogames....

Messaggio  Lehti il Ven 26 Lug 2013 - 8:32

Tempo fa avevo trovato un articolo (in inglese) che parlava proprio del delicatissimo argomento della localizzazione dei videogiochi.
L'autrice dichiarava che:
A few years ago while I was visiting a developer in Italy, I started talking with one of the game designers about localized versions. His general opinion was that games localized into Italian pull him out of the game experience because of the poor translations and weak voice acting.
Per chi fosse interessato, l'articolo originale è disponibile qui. (Se linkandolo sto violando le regole del forum ditemelo e provvedo a modificare il messaggio)

In effetti io stesso ho notato moltissimi svarioni, anche in titoli tripla A. Un esempio tra tutti è la prima (ma proprio la prima nel gioco) battuta di Half-Life 2.
Il gioco si apre con un primissimo piano del G-Man che dice
Rise and shine, Mr. Freeman, rise and shine.
che nella versione italiana è stato tradotto così
Si svegli, Mr. Freeman, si svegli

Certo, il senso bene o male è quello, ma "Rise and shine" è una metafora al tempo stesso biblica (dal libro di Isaia, 60:1)
Riveduta del 1927:
Sorgi, risplendi, poiché la tua luce è giunta, e la gloria dell’Eterno s’è levata su te!

Bibbia di Re Giacomo del 1611:
Arise , shine ; for thy light is come , and the glory of the LORD is risen upon thee.
e anche militare (nel senso che significa "Alzati e lucida gli scarponi (per andare in battaglia).
Chi si è occupato della localizzazione avrebbe dovuto saperlo (in fin dei conti, è un professionista nel campo, o no?), eppure non ha sprecato neanche mezzo minuto per cercare su google.

E alla fine si arriva che gente del genere viene pagata per fare un lavoro mediocre, mentre chi fa lavori migliori fa tutto gratis. acc 

C'est la vie.
avatar
Lehti
GAMER


Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 26.07.13
Età : 26

http://vaporidarsenico.blogspot.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: doppiaggio e videogames....

Messaggio  Cookie il Ven 26 Lug 2013 - 11:42

Benvenuto nel forum, Lethi!clap 
Sentiti libero di linkare quel che desideri, a patto che tutto sia nella legalità  Wink1 

Intanto traduco la frase, per i "non masticanti" e pigri:
"Qualche anno fa, mentre ero in visita da uno sviluppatore in Italia, ho iniziato a parlare con uno dei game designer a proposito delle versioni localizzate. La sua opinione generale era che i giochi localizzati in italiano sviliscono l'esperienza di gioco a causa delle traduzioni povere e il doppiaggio debole."

Ricordo bene il mitico Half Life 2 ( il suo orrendo doppiaggio) e l'esempio che hai fatto rende perfettamente l'idea!!
Purtroppo questo non è l'unico problema che affligge il mondo videoludico, ma rappresenta un aspetto importantissimo!
Sembra che tu abbia esperienza nell'argomento ...hai già tradotto qualche videogame?

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Cookie
ADMIN-FELINA
ADMIN-FELINA

Messaggi : 2647
Data d'iscrizione : 07.03.11

http://loscrignodiatrus.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: doppiaggio e videogames....

Messaggio  struzzo il Ven 26 Lug 2013 - 17:15

Lehti ha scritto:Certo, il senso bene o male è quello, ma "Rise and shine" è una metafora al tempo stesso biblica (dal libro di Isaia, 60:1) (...)
C'est la vie.

Non conosco Half Life, non l'ho mai giocato; ma il discorso, purtroppo, non si limita al gioco in questione... sia che le localizzazioni siano retribuite o affidate al buon cuore di chi ha tempo e voglia di farle, le citazioni vengono troppo spesso comunque ignorate, vuoi per mancanza di riferimenti o per mancanza di tempo.
E questo determina un impoverimento di contenuti, il passaggio di una pialla, o di una ruspa, a seconda dei casi, che appiattisce il senso delle implicazioni concettuali volute dall'autore; la riduzione degli spessori ad un foglio di carta velina.
C'è chi potrà obiettare che tanto simili riferimenti potrebbero essere scorti da una percentuale minima di giocatori, ma per quello 0,0000n % varrebbe in ogni caso la pena; e sarebbe un indice di rispetto per chi in un gioco ha investito il propio entusiasmo e il proprio bagalio culturale.
C'est la vie (?) BEH

_________________
" e infine....
alla porta di quale palazzo mi hanno condotto, nella sera al termine del mio viaggio?"


Rhem nunc et semper
avatar
struzzo
SUPER-GAMER


Messaggi : 2663
Data d'iscrizione : 08.06.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: doppiaggio e videogames....

Messaggio  Lehti il Ven 26 Lug 2013 - 19:02

Cookie ha scritto:Purtroppo questo non è l'unico problema che affligge il mondo videoludico, ma rappresenta un aspetto importantissimo!
Sembra che tu abbia esperienza nell'argomento ...hai già tradotto qualche videogame?
Innanzitutto grazie del caloroso benvenuto. La localizzazione di tutte le opere di ingegno (e non solo dei videogiochi, dunque) è parecchio importante, visto che consente a un pubblico più ampio di fruire dell'opera stessa. D'altro canto, non ci si può aspettare che tutti siano bravi con le lingue straniere, no?
Per rispondere alla tua domanda, sì, ho già fatto qualche lavoretto, anche se ho cominciato soltanto a maggio, non molto tempo dopo il mio ventitreesimo compleanno.
Fino ad oggi ho localizzato in italiano Zombies and Trains, un casual game per iPhone, iPad e Android, ASA: A Space Adventure, The Night of the Rabbit (il cui aggiornamento di Steam che aggiungerà la lingua italiana per i sottotitoli uscirà verso settembre, contemporaneamente alla release fisica) e Actual Sunlight (la cui versione multilingua uscirà questo autunno).
Ero in trattativa per tradurre anche Pandora: The Purge of Pride e il remake in HD di un RPG uscito per Mega Drive nel 2010 (sì, avete letto bene, nel 2010) intitolato Pier Solar, oltre che Europa Universalis IV.
Se gli sviluppatori dei primi due sono scomparsi poco dopo avermi detto che per loro andava bene, Paradox Interactive ha risposto una cosa del tipo "Se vuoi, puoi comprarti il gioco e rilasciare la traduzione come mod."

Non conosco Half Life, non l'ho mai giocato; ma il discorso, purtroppo, non si limita al gioco in questione... sia che le localizzazioni siano retribuite o affidate al buon cuore di chi ha tempo e voglia di farle, le citazioni vengono troppo spesso comunque ignorate, vuoi per mancanza di riferimenti o per mancanza di tempo.
E questo determina un impoverimento di contenuti, il passaggio di una pialla, o di una ruspa, a seconda dei casi, che appiattisce il senso delle implicazioni concettuali volute dall'autore; la riduzione degli spessori ad un foglio di carta velina.
C'è chi potrà obiettare che tanto simili riferimenti potrebbero essere scorti da una percentuale minima di giocatori, ma per quello 0,0000n % varrebbe in ogni caso la pena; e sarebbe un indice di rispetto per chi in un gioco ha investito il propio entusiasmo e il proprio bagalio culturale.
Il punto non è Half-Life o [InserisciUnGiocoTriplaAQui], ma il fatto che la localizzazione venga vista come un qualcosa di secondario, da non curare, ma non da parte degli sviluppatori, ma da chi la localizzazione la fa materialmente.
Nell'industria videoludica c'è una figura professionale chiamata "Video Game Language Tester", una specie di versione videoludica del correttore di bozze.
E le versioni destinate all'Italia sembrano spesso essere molto trascurate tanto dai traduttori, che dai LT, che dai doppiatori.
Dei professionisti stimati come Giorgio Melazzi (la voce dei videogiochi di Max Payne, ma non del film) sembrano irriconoscibili in alcuni titoli, eppure tutti sanno cosa sono in grado di fare.
Oppure, che dire della voce italiana di FemShep, nella trilogia di Mass Effect? Che si scelga la risposta pacata, neutra o aggressiva, il tono è sempre inca**ato nero. Chissà, magari la doppiatrice ha registrato tutto mentre era indisposta, oppure la pagavano troppo poco e non le importava della qualità. Fatto sta che da noi si ha sempre (o quasi) la sensazione di essere l'ultima ruota del carro.
A pensarci bene, però, noi stiamo vivendo sulla nostra pelle ciò che nei paesi anglofoni avveniva per le versioni localizzate dei giochi giapponesi.
Avete mai sentito l'espressione All Your Base Are Belong To Us? Si tratta di una delle frasi presenti nelle versioni europea e americana di Zero Wing, ed è un esempio di pessima traduzione dal giapponese. Le localizzazioni di altri titoli giapponesi, seppure non propriamente "terribili", erano comunque tradotte con un fine lavoro d'ascia, per adattarsi alle dimensioni delle textbox.
Però, se in un certo senso le pessime traduzioni di allora potevano essere perdonate a causa della distanza siderale che intercorre tra il giapponese (una lingua isolata, ovvero le cui origini e affinità genetiche con altre lingue non sono spiegabili, anche se qualcuno ha tentato di dimostrare la sua parentela con le lingue indoeuropee, secondo molti senza riuscirci) e l'inglese (una lingua indoeuropea del gruppo germanico, ma con fortissime influenze francesi, latine e italiane), tra italiano e inglese non vi sono scuse che tengano.
avatar
Lehti
GAMER


Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 26.07.13
Età : 26

http://vaporidarsenico.blogspot.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum